Indagini di stabilità

La stabilità degli alberi: Il metodo V.T.A.

Il metodo V.T.A. (Visual Tree Assestement) elaborato dal Prof. Claus Mattheck dell’Un. di Karlsruhe è uno dei protocolli adottati in tutto il mondo per valutare la stabilità degli alberi. 

La conoscenza di questo metodo permette l’individuazione di quei sintomi esterni che evidenziano la presenza di anomalie a carico del legno del fusto o delle branche. 

L’albero manifesta il proprio stato di salute attraverso un linguaggio complesso, che richiede studio ed esperienza per poter essere compreso. La stabilità degli alberi può essere compromessa da diversi fattori naturali come la presenza di funghi, insetti e altri associati. 

Molti dei problemi di stabilità degli alberi derivano dagli interventi dell’uomo: potature eccessive e capitozzature; danni al colletto, al fusto, agli apparati radicali causati da scavi e pavimentazioni. 

Danni che si manifestano con ribaltamenti e cedimenti improvvisi delle branche, solo molto tempo dopo che sono stati effettuati.

La competenza e la capacità di giudizio dell’operatore sono necessarie per poter valutare i singoli casi.

Gli eventuali difetti potranno essere studiati con degli strumenti specifici (resistografo, tomografo ecc. solo nei casi più gravi.

  • Valutazioni di singoli esemplari
  • Verifica e classificazione del rischio nei viali alberati in ambito urbano
  • Piani di gestione delle alberature pubbliche e private.
«